Insalata multicolore e ultimi tulipani


Oggi pomeriggio (16 aprile) la 2A è andata nell'orto con la maestra Assunta, il nonno Stefano, Luca, Nadia e Laura.
Anche oggi come settimana scorsa, i bambini hanno fatto un bellissimo fotoreportage della giornata ortiva passandosi a turno un tablet. Visto che per la 2A si trattava della prima esperienza, al primo bambino sono stati spiegati i principi base; dopo quattro foto ben scelte per descrivere quello che di interessante stava succedendo nell'orto, il tablet veniva passato ad un altro bambino insieme alle spiegazioni su che tipo di foto ci servivano: con le immagini che sceglievamo di scattare dovevamo cercare di raccontare i lavori che stavamo facendo a chi non era presente.

Vista la folta presenza di volontari, ci siamo divisi in 4 gruppi con alcune attività stand-alone e altre che sono state fatte da più gruppi.

Un gruppo con Stefano ha mischiato terriccio con torba e trapiantato in vasetti delle piantine di basilico.



Un gruppo con Luca ha trapiantato due file di piantine di sedano nella quadra n.2 e seminato prezzemolo seguendo un disegno a zig-zag.






Un gruppo con la maestra Assunta ha rastrellato il prato vicino alla prosa delle patate e innaffiato molte piantine (comprese le patate).





Due gruppi con Laura e Nadia hanno messo a dimora tre file di insalatine verdi e rosse nella quadra n. 1.






Alla fine delle varie attività di gruppo, tutti i bambini hanno tagliato un tulipano a testa e cominciato l'operazione di espianto dei bulbi dalla quadra.
I bulbi, ancora dotati delle loro verdi foglie, sono stati sistemati in cassette rivestite di tessuto non-tessuto su un generoso strato di terriccio. Rimarranno così e verranno bagnati di tanto in tanto fino a completo disseccamento delle foglie, quando verranno ripuliti dalla terra e dalle foglie secche e messi a riposo in cantina dentro un sacco di juta.














Per tutte e 2 (!) le ore di orto, mentre  queste attività fervevano quasi in contemporanea, molti bambini hanno innaffiato tutte, ma proprio tutte, le piante dell'orto e tutti i bambini hanno fotografato quello che di interessante ai loro occhi stava succedendo.